Festivaletteratura di Mantova
dal 7  all' 11 settembre 2005

http://www.festivaletteratura.it 
Avvio bagnato per la 9ª edizione

Il presidente Nicolini

Il Sindaco Sig.ra Brioni
Il Presidente della Provincia Fontanili
Il vicepresidente della Regione Lombardia Lucchini

Il pubblico

Per gli approfondimenti,  notizie in diretta dal festival vi invitiamo a visitare
http://www.festivaletteratura.it  

La pioggia ha salutato l'avvio ufficiale del Festivaletteratura 2005 costringendo organizzatori, autorità e pubblico a cercare rifugio e ospitalità sotto il tendone in piazza Concordia  dove dalle 15 alle 18 trasmette in diretta ‘Fahrenheit’, trasmissione Rai di radio 3 condotta da Marino Sinibaldi. Tra il profumo di caffè, tuoni e rivoli d'acqua  il presidente del festival, Nicolini, ha aperto questa 9° edizione del Festivaletteratura. Discorso breve come quelli tenuti dal sindaco Brioni, dal presidente della Provincia, Fontanili, a cui a fatto seguito il vice presidente della Regione Lombardia, Lucchini. Non c'è tempo per i brindisi, i tempi della radio incombono e ci ha già pensato Giove Pluvio a innaffiare i presenti.  Un Festivaletteratura bagnato quello che si prospetta secondo i meteorologi ma, questo non spaventa ne l'organizzazione ne il pubblico , quasi tutti gli eventi sono stati pensati in doppio:  luoghi da bagnato e d'asciutto, come per le gomme delle auto da corsa ed allora avanti, già gli eventi incalzano, si rincorrono e accavallano. Inizia il frenetico via vai degli spettatori che si spostano nei vicoli, piazze, strade, giardini, case, chiese e palazzi alla ricerca dell'evento prenotato. Uno sciamare vociante di gente a cui si aggiunge la marea blu dei volontari che appaiono e scompaiono dagli angoli delle vie, omnipresenti. 
Ora tocca agli Autori, agli Artisti e a quanti  vi partecipano in qualsiasi  veste .
P.L.


 Le bici         
le auto

http://www.festivaletteratura.it 


            Rete 180 al Festivaletteratura
La radio del centro Psico-sociale dell’ospedale Carlo Poma. Va in giro per le strade del centro con un asino. Si chiama Beppe e il suo padrone Ferruccio. Insieme alla redazione della radio, per “Asino che legge”, accettano e ricercano gli autori che vorrebbero partecipare al Festival ma che non osano chiederlo.
In una  carovana, capeggiata dall’asinello che non sa leggere, attraversano vie strade del Festival

                "I libri di scambio"
Una sorta di baratto : hai un libro che hai letto , non ti piace , vuoi disfartene... lo porti e lo regali oppure  scegli un'altro libro che trovi esposto e il gioco è fatto.

I luoghi dei libri di scambio:
Piazza Leon Battista Alberti
Piazza Santa Barbara
Piazza Sordello

 Pagina Successiva 

l'edizione precedente 2004

 liberatiarts © 2005 - Mantova Italy